CONDIVIDI

Share

venerdì 15 ottobre 2010

L' AQUILA , LASCIATE GLI ALBERGHI




A volte lo sfinimento può portare ad azioni gravi.

E' quanto sta succedendo in questo ore sulla costa abruzzese, dove in uno dei tanti alberghi che ha ospitato e sta ancora ospitando gli sfollati aquilani, ha detto basta. Gli ultimi ospiti provenienti dall'Aquilano dovranno riconsegnare le camere entro fine settimana. E' l'estrema conseguenza cui è giunto un albergatore di Alba Adriatica finito quasi sul lastrico a causa dei ritardi nel rimborso delle spese per l'accoglienza degli aquilani sfollati a causa del terremoto del 6 aprile 2009.
L'allarme l'aveva lanciato circa un mese fa Federalberghi Abruzzo che chiedendo di accelerare i pagamenti. La Federlalbertghi ha alzato la voce con la Presidenza del Consiglio, con la Regione Abruzzo e con la Protezione Civile. A quanto pare, come dimostra il gesto dell'albergatore di Alba Adriatica, la situazione non è cambiata ed è ancora grave.
"Mediamente sette mesi di arretrati non saldati e convenzione per l'ospitalità dei terremotati scaduta e non ancora rinnovata." Questa la denuncia arrivata da un gruppo di albergatori abruzzesi sia della provincia dell'Aquila sia della costa abruzzese.

Oggi l'albergatore che "scaccia" i terremotati, perché sta quasi peggio di loro. Chi all'inizio dell'emergenza sisma ha teso la mano agli aquilani, oggi si trova a fare la guerra con loro, una guerra della disperazione.
Sono 130 le strutture ricettive del Teramano coinvolte nell'emergenza e tutt'ora, secondo i dati aggiornati al 13 luglio sul sito internet del commissario per la ricostruzione, in provincia di Teramo sono ospitati 792 aquilani rimasti senza casa. Il contratto sottoscritto più di un anno fa dagli albergatori teramani prevede il rimborso di un primo acconto delle spese al momento della presentazione della fattura e il saldo entro i 60 giorni successivi.
"Ma questo non è mai avvenuto", sottolinea il titolare dell'hotel di Alba. La responsabilit. Senza mezze parole, è attribuita tutta alla Regione.

"Fino a quando c'è stata la Protezione civile a gestire l'emergenza abbiamo ricevuto pagamenti posticipati, ma con regolarità».
Dal 1º gennaio la competenza dei rimborsi è passata alla Regione e i bonifici bancari inviati sono diventati rarissimi. "Ne abbiamo ricevuti un paio, mentre prima ne arrivava circa uno al mese", spiega ancora l'albergatore. "A queste condizioni non posso più ospitare nessuno. Rischio il fallimento".

Quindi gli aquilani dovranno riconsegnare le chiavi, abbandonare l'albergo, senza avere altra destinazione.
Gli albergatori abruzzesi ricordano di essere stati in prima linea nella gestione del sisma abruzzese, "al fianco della Regione Abruzzo e a quello della Protezione Civile Nazionale per mettere a disposizione posti letto e ristorazione allo scopo di far fronte nel migliore dei modi al drammatico evento sismico che ha colpito la nostra regione".
Ora però sono allo stremo. l'albergatore albense l'ha ricevuto l'ultimo bonifico a metà giugno, quale saldo delle spese di agosto 2009. Quasi un anno di attesa.

L'albergatore è molto chiaro. "Non c'è un referente con cui parlare e da cui avere risposte precise, e l'unica cosa che mi hanno detto quando ho telefonato è che l'ente non ha soldi per i rimborsi e che facciamo bene a mandare via gli sfollati".


"La Regione non si può prendere meriti che non ha," continua l'albergatore."Siamo stati noi operatori turistici a farci carico dell'ospitalità fornita alle vittime del terremoto".
Gli sfollati aquilani alloggiati nell'Hotel di Alba Adriatica quindi stanno per lasciare l'hotel he dovranno lasciare ma difficilmente troveranno ospitalità in altro albergo della costa.
"Ora l'obbligo di trovare una soluzione non è nostro ma dello Stato".


-

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency