CONDIVIDI

Share

lunedì 12 settembre 2011

Federconsumatori e Adusbef preparano esposti alle procure contro Tremonti



Federconsumatori e Adusbef preparano esposti alle procure contro Tremonti. Perché il provvedimento con cui ha permesso che rientrassero i tesoretti dall'estero favorirebbe "il riciclaggio di Stato"

  Giulio Tremonti Giulio Tremonti

 Decisamente un periodo critico per il ministro dell'Economia Giulio Tremonti. Ai dispiaceri per i passi falsi della manovra, se ne sta per aggiungere un altro legato al discusso scudo fiscale di cui porta la paternità.

Proprio questa misura, che ha consentito agli esportatori di capitali nostrani di fare rientrare i loro tesoretti pagando una tassa di appena il 5 per cento, sta per costargli una pioggia di denunce contro il suo operato.

A promuovere l'iniziativa sono due associazioni, Federconsumatori e Adusbef, quest'ultima presieduta da Elio Lannutti, senatore dell'Idv, che depositeranno nei prossimi giorni esposti nelle principali procure chiedendo di accertare se i comportamenti del ministro e del governo non configurino i reati di favoreggiamento e riciclaggio.

Uno Stato di diritto, questa la tesi delle due associazioni, così come non fa accordi con la mafia e la criminalità organizzata, non può scendere a patti con riciclatori di denaro sporco ed evasori favorendo il rimpatrio di capitali esportati illecitamente e "ripuliti in forma anonima con un vero e proprio riciclaggio di Stato".



 http://espresso.repubblica.it/dettaglio/ora-giulio-rischia-la-denuncia/2160216

----------------------------------------------------------------------------------------------------

MANOVRA. ADICONSUM, ADOC, ADUSBEF, ASSOCONSUM, CITTADINANZATTIVA, LEGA CONSUMATORI, MOVIMENTO CONSUMATORI E FEDERCONSUMATORI MANIFESTERANNO CONTRO LA MANOVRA FINANZIARIA E CONTRO GLI INCREDIBILI AUMENTI DI PREZZI E TARIFFE CHE STANNO DEPAUPERANDO FORTEMENTE IL POTERE DI ACQUISTO DELLE FAMIGLIE IL 15 SETTEMBRE. LA MANIFESTAZIONE GIÀ ORGANIZZATA È DENOMINATA DELLE  "TASCHE VUOTE"
Adiconsum, Adoc, Adusbef, Assoconsum, Cittadinanzattiva, Lega Consumatori, Movimento Consumatori e Federconsumatori
Manifesteranno contro la manovra finanziaria e contro gli incredibili aumenti di prezzi e tariffe che stanno depauperando fortemente il potere di acquisto delle famiglie il 15 Settembre. La manifestazione già organizzata e denominata delle “ Tasche Vuote ” ha già registrato adesioni sia di importanti forze sociali e di singoli cittadini ed avrà questo svolgimento

Appuntamento alle 9:30 a Piazza del Campidoglio, per raggiungere il luogo della manifestazione prendendo parte alla “Camminata degli Onesti”, camminata tranquilla e pacifica di coloro che dovrebbero i sacrifici di questa manovra e che non hanno mai evaso o ingannato il fisco. Alle 10:30 saremo in presidio già definito ed organizzato a Piazza Montecitorio  dove si darà ampia informazione dei problemi che investono le famiglie italiane e le proposte delle associazioni per obbiettivi di maggiore equità e di maggiore sviluppo del Paese.
 http://www.federconsumatori.it/ShowDoc.asp?nid=20110911183029&t=news


----------------------------------------------------------------------------------------

MANOVRA: INVECE DI FAR PAGARE RICCHI EVASORI, GOVERNO AUMENTA L’IVA, LA TASSA SUI POVERI, CHE COLPIRA’ I CONSUMI ED INFIAMMERA’ L’INFLAZIONE.

Governo e maggioranza,invece di far pagare i ricchi con una congrua patrimoniale del 5% sui patrimoni oltre 5 milioni di euro e di colpire gli evasori, con una cedolare secca del 20 per cento sul riciclaggio di Stato chiedendo a banche, Sim e fiduciarie di prelevare 21 miliardi di euro su 105 miliardi di capitali scudati nel 2009, peggiora ancora di più una manovra che non taglia le spese,ma aumenta la pressione fiscale al 44,5% addossando ai soliti noti i costi della crisi provocata dalla finanza spregiudicata e dai banchieri.
La proposta di aumentare l’Iva di un punto, portando la tassa sui poveri dal 20 al 21 per cento, aliquota tra le più alte d’Europa per assecondare le richieste di Confindustria e di alcune imprese, potrà anche produrre maggiori entrate di 3,8 miliardi annui, ma avrà effetti devastanti sui consumi con un aumento dell’evasione fiscale, un rincaro dell’inflazione –ancora una volta a carico di lavoratori a reddito fisso e pensionati- e con un costo aggiuntivo di circa 173 euro a carico di ogni nucleo famigliare.
Governo e maggioranza,che hanno perso la bussola delle reali condizioni di vita dei lavoratori e dei pensionati dopo aver negato per tre anni gli effetti della crisi sistemica, invece di riforme strutturali e tagli consistenti alle spese della pubblica amministrazione di un 10% che porterebbe risparmi di circa 72 miliardi di euro nel triennio 2011-2014 e che sarebbero apprezzate dai mercati, continuano nella missione di spremitura dei lavoratori a reddito fisso e dei pensionati, che non avendo più nulla da offrire sono costretti a ridurre all’osso i consumi e ad indebitarsi per mantenere un tenore di vita meno dignitoso rispetto al passato.
Dopo la patrimoniale sui risparmi,l’inasprimento dei bolli sui conti titoli addossati anche sui risparmiatori truffati dalle banche,che non possono vendere azioni Alitalia o bond Lehman né chiudere i conti, ci voleva l’ultima genialata della maggioranza per continuare a stangare la povera gente, sia con l’aumento della pressione fiscale che con il rincaro dell’Iva, una sciagurata tassa sui poveri su una manovra bis che non riuscirà a placare gli attacchi speculativi (a meno di profondi cambiamenti) per far uscire l’Italia dalle mire della finanza,di banche di affari e fondi speculativi.


http://www.adusbef.it/consultazione.asp?Id=8366&T=P

.

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

PACE

PACE
PACE

emergency

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/