loading...

CONDIVIDI

Share

giovedì 15 settembre 2011

SERENA DANDINI , LA RAI NON VUOLE PARLA CON ME







'PARLA CON ME' BOCCIATO.
DANDINI: "LA RAI È OCCUPATA"

SERENA DANDINI: "LA RAI NON VUOLE PARLA CON ME"

CACCIATI IN MASSA DALLA RAI : ANCHE LA DANDINI SU LA7

.
- Parla con me non andrà in onda. Il contratto con la Fandango per la realizzazione del programma condotto da Serena Dandini è stato bocciato dal cda Rai con cinque voti contrari e quattro a favore. Il consiglio di amministrazione, secondo quanto si apprende, ha respinto la proposta di contratto con la casa di produzione Fandango, che prevedeva uno sconto del 5% rispetto all'accordo precedente. Contro si sarebbero schierati i cinque consiglieri dell'area di maggioranza, a favore i tre dell'opposizione, più il presidente Paolo Garimberti. Il direttore generale Lorenza Lei ha deciso di mettere al voto la bozza di accordo, pur ribadendo il suo orientamento favorevole alla scelta di produrre internamente la trasmissione. Il programma era stato inserito nei palinsesti autunnali e sarebbe dovuto partire dal 27 settembre.

DANDINI: RAI SOTTO OCCUPAZIONE POLITICA «L'unica soddisfazione di una giornata amara è di averli stanati»: è il commento di Serena Dandini alla bocciatura da parte del cda Rai del contratto per Parla con me. «Mi hanno accusato di essere avida, di volere troppi autori ecc. e pezzo a pezzo abbiamo smontato ogni pretesto: ora - sottolinea la conduttrice - il re è nudo e tutti hanno capito perchè non andiamo in onda! Mi dispiace per l'azienda in cui abbiamo lavorato per decenni che, mai come adesso, è sotto occupazione politica e per gli abbonati che ci hanno dimostrato sempre un enorme affetto. E che - lo prendiamo come impegno - ci ritroveranno presto altrove». Infine una chiusa ironica: «Visto che ho regalato alla Rai il format ideato da me, potrei almeno riavere il divano?».

FANDANGO: SCELTA POLITICA Una «decisione completamente politica, presa contro l'interesse dell'azienda, conseguente a un preciso mandato, del tutto politico»: non usa mezzi termini Domenico Procacci, numero uno della Fandango, nel commentare la bocciatura da parte del cda Rai del contratto per Parla con me di Serena Dandini. «Tutti ricordiamo le intercettazioni di Trani - argomenta Procacci - ed è noto che la trasmissione sia stata più volte citata nell'elenco di quelle sgradite al nostro premier». «Da questo momento - sottolinea il produttore - lavoriamo per cercare altre strade». Un possibile passaggio a La7? «Vedremo le poche alternative che ci sono le andremo ad esplorare, per cercare di far vivere una trasmissione che merita di sopravvivere anche a decisioni come quella presa da questo cda. Mi dispiace perchè la Rai è la tv di Stato e questa maggioranza politica la sta facendo a pezzi: un giorno questa maggioranza passerà e rimarranno le ceneri».

ANNUNZIATA: NON OBBEDIRO' PIU' AL CDA «La bocciatura del contratto della Dandini è una vergogna. Soprattutto dopo gli sforzi fatti dalla produzione per rispettare ogni richiesta aziendale». Lo afferma la giornalista di Rai3 Lucia Annunziata. «Un Cda in scadenza in tutti i sensi - prosegue l'ex presidente della Rai - ha ancora una volta messo i suoi piccoli interessi di parte davanti a quelli della Rai. Mi considero sciolta da ogni obbedienza nei confronti di un organo che opera con tali modalità».

GARIMBERTI: INCOMPRENSIBILE «Trovo aziendalmente incomprensibile la decisione presa dalla maggioranza del Consiglio di Amministrazione su 'Parla con mè. E mi rammarico che il Consiglio si sia spaccato come non accadeva da mesi». Lo afferma il presidente della Rai, Paolo Garimberti. «Personalmente - prosegue Garimberti - ho votato sì per coerenza con i palinsesti approvati praticamente all'unanimità dal Cda prima dell'estate, palinsesti all'interno dei quali era prevista la trasmissione di Serena Dandini. Ho votato sì per coerenza con quanto annunciato insieme a Sipra agli investitori pubblicitari quando abbiamo presentato i programmi autunnali. E ho votato sì per tutelare l'immagine della Rai, già scossa, e per evitare segnali di incoerenza. È alla luce di queste riflessioni che ritengo aziendalmente incomprensibile il no a 'Parla con mè tanto più quando, nella stessa seduta, si è dato il via libera alla riproposizione dell'Isola dei famosi - contro cui ho votato - un programma che è certamente meno di Servizio Pubblico rispetto a quello condotto dalla Dandini».
http://www.leggo.it/articolo.php?id=138818
  -
 
.
 .
 .

-

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency