CONDIVIDI

Share

sabato 24 dicembre 2011

Corruzione: subito le convenzioni





Appello a Governo e Parlamento

Corruzione: subito le convenzioni


Appello di Libertà e Giustizia a Governo e Parlamento Corruzione: subito le convenzioni!



Libertà e Giustizia lancia un appello a tutte le forze politiche presenti in Parlamento affinché si impegnino a ratificare le convenzioni internazionali firmate dall’Italia in materia di corruzione, dotando così il nostro Paese di adeguati strumenti per la lotta contro questo fenomeno.
Al riguardo, Transparency International ha recentemente pubblicato il suo Report annuale circa i livelli di corruzione percepita nei diversi Paesi del mondo: nel 2011 l’Italia retrocede di due posizioni rispetto al 2010 e si pone al 69esimo posto, a pari merito con Ghana, Macedonia e Samoa.
Si tratta di un giudizio severo e tuttavia prevedibile: già nel 2009 sulla drammatica situazione del nostro Paese si era concentrata l’attenzione del GRECO (Group of States against Corruption), l’organizzazione istituita dal Consiglio d’Europa che si occupa di monitorare il fenomeno della corruzione nei diversi Paesi del continente. In tale occasione vennero sottolineate le peculiarità che rendono il quadro italiano particolarmente allarmante: pericoloso intreccio fra criminalità organizzata e corruzione, assenza di efficaci misure preventive, scarsa trasparenza delle pubbliche amministrazioni e – soprattutto – mancanza di un’adeguata legislazione in materia.
Si rende necessario un deciso intervento di riforma da parte del nostro legislatore, in modo da armonizzare il nostro ordinamento agli altri sistemi giuridici europei. Proprio a tal scopo, in seno al Consiglio d’Europa sono state firmate nel 1999 due Convenzioni contro la corruzione, una in ambito penale, l’altra in ambito civile: la prima punta ad uniformare le fattispecie penali previste dalle differenti legislazioni europee e a favorire una più efficace cooperazione tra autorità di diversi Paesi; la seconda mira a assicurare un effettivo risarcimento alle vittime della corruzione in ogni parte del continente. Nonostante le due Convenzioni siano già state ratificate in diversi Paesi europei (entrando perciò ufficialmente in vigore rispettivamente nel 2002 e nel 2003), l’Italia non ha ancora raccolto la sfida: i disegni di legge di ratifica giacciono nei due rami del Parlamento, ignorati dalla nostra classe politica.

Facciamo dunque appello al nostro Parlamento e al Governo affinché si adoperino per facilitare il percorso parlamentare delle leggi di ratifica delle due Convenzioni del Consiglio d’Europa: oltre ad essere eticamente inaccettabili, i costi della corruzione rappresentano anche una grave emorragia di risorse economiche che il nostro Paese, specie in un momento come questo, non può più permettersi di ignorare.
(A cura di Fabio Chiovini e Matteo M. Winkler per LeG)

 http://www.libertaegiustizia.it/2011/12/19/corruzione-subit-le-convenzioni/

 commento :

Come possono oggi i nominati seduti sugli scranni del parlamento italiano recepire gli accordi e le norme internazionali dirette a debellare la corruzione se essi sono in maggioranza condizionati da chi li ha nominati, tra i quali qualche pezzo da novanta il quale, con la sua nota faccia di bronzo, mentre era al governo rimestava per impossessarsi, gratuitamente, delle frequenze televisive lasciate libere con l’avvento del digitale e ora lancia avvertimenti mafiosi sia al governo che gli è succeduto, se si permetterà di indire l’asta pubblica per l’aggiudicazione di dette frequenze sia a coloro che,imprudenti,vorranno osare parteciparvi per una libera e lecita concorrenza con il suo monopolio televisivo (e dell’informazione … !) privato !?.


-

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency