CONDIVIDI

Share

giovedì 11 ottobre 2012

FORMIGONI: e la banda del Pirellone


Il cerchio si stringe sulla banda del Pirellone!
Ormai abbandonati da tutti, senza più appoggi, non hanno più scampo!
Dopo che gli sono cadute, ad una a una tutte le loro mascalzonate ai danni dei malati e della regione lombarda, dopo aver perso anche l'appoggio dei leghisti, che vedono in questa banda, il suo crepuscolo,non hanno più nessuno che li difende!
Milano è ostile e alla Minetti gli hanno tolto http://cipiri9.blogspot.it/2012/09/nicole-minetti.html

 il saluto!


LA LEGA NORD SALVA IL “CELESTE CIELLINO”.


Vertice sul futuro della Regione Lombardia nella sede romana del Pdl con Formigoni, Alfano e Maroni. ‘Non mi dimetto, non ho fatto errori’, ha ribadito il governatore lombardo, chiedendo in maniera piuttosto spavalda a Maroni “se la Lega intende restare nella coalizione”. “Altrimenti”, aggiunge sibillino il Celeste”, ci “saranno ripercussioni in Piemonte e Veneto: C’é un accordo politico, abbiamo dato a loro quei due governatori”. Dalla montagna di parole è atteso un topolino di fatti concreti: fonti del Carroccio rendono noto all’Ansa che l’accordo fra Lega e Pdl consentirà a Formigoni di non dimettersi in cambio dell’azzeramento della giunta e del dimezzamento del numero degli assessori.
Dopo anni di scandali, inchieste e mal affare politico, l’esponente ciellino non ci sta  a lasciare il coacervo di interessi e intrallazzi costruiti in 20anni al Pirellone. Non  sembra essere scalfito, il Governatore, dall’arresto dell’assessore regionale alla Casa, il Pdl Domenico Zambetti, accusato di aver pagato 200mila euro alla ndrangheta in cambio di 4000 voti nelle regionali del 2010. Zambetti è in buona compagnia: sono già 5, infatti, gli assessori formigoniani finiti in galera. 14, invece, i consiglieri lombardi indagati.
Al Pirellone, intanto, i consiglieri di Sel, Pd, Idv e Misto, 27 in totale, hanno mostrato ai giornalisti le loro dimissioni in bianco invitando quelli della Lega Nord a fare altrettanto. “Le sorti della Regione Lombardia – hanno detto i capigruppo – si stanno decidendo in queste ore proprio a Roma, nella città tante volte accusata di ogni nefandezza proprio dal Carroccio”. E proprio la Lega in questa vicenda sembra essere quella rimasta con il cerino in mano: da un lato la realpolitik delle poltrone, dall’altra la pantomima della “scopa padana” e del partito che continua ad affermare (a parole) di non poter governare accanto a persone accusate di collusione con la ndrangheta.
-
Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, e' stato condannato a 900 euro di multa per diffamazione a mezzo stampa perche' avrebbe accusato i Radicali di aver manipolato le firme raccolte a sostegno della sua lista per le regionali del 2010. Il pm aveva chiesto un anno di carcere e 500 euro di multa.  ( Il giudice ha stabilito anche che agli esponenti del partito di Marco Pannella vadano 110 mila euro come risarcimento. notizia da verificare )
 La sentenza dovra' essere pubblicata sul Corriere della Sera. 
Risarcito l'onore. Se fossimo in democrazia ora sarebbero da annullare le elezioni regionali 2010 in Lombardia #firmigoni #radicali #formigoni

"Con la sentenza di oggi si è quantomeno riparato al tentativo formigoniano di ledere a reti unificate e senza possibilità di replica l'onore dell'unica forza politica che si è sempre battuta per la legalità delle elezioni: il Partito Radicale. Se fossimo
in una democrazia e in uno Stato di diritto, ora ci dovremmo aspettare che finalmente dopo oltre due anni e mezzo siano anche annullate quelle elezioni regionali del 2010 totalmente illegali, in ragione della truffa elettorale che noi Radicali abbiamo scoperto, costringendo la giustizia a occuparsene.

Purtroppo siamo invece in un Paese, l'Italia, dove bisogna aspettare anche 6-7 anni per ottenere giustizia ed è esattamente questo su cui fanno conto Formigoni, Alfano e Maroni. Sono infatti PdL e Lega a adoperare ogni tecnica dilatoria per impedire che la truffa elettorale sia sanzionata prima che Formigoni abbia lasciato il suo posto di Presidente abusivo.

Noi Radicali continueremo questa battaglia e domani chiederemo di costituirci parte civile nell'udienza preliminare davanti al Tribunale Penale di Milano per la falsificazione delle firme elettorali, contro Podestà e i quindici autenticatori del PdL".

Dichiarazione di Marco Cappato, Presidente dei Radicali – Federalisti Europei al Comune di Milano e di Lorenzo Lipparini (Lista Bonino - Pannella)

.

FORMIGONI DIMETTITI! Studenti in Movimento: Blitz in Università Statale e Regione Lombardia

 -
-
http://milanoinmovimento.com/studentiinmovimento/occupy-regione-la-citta-vi-s...

Ballarò : MAURIZIO CROZZA del 09/10/12 - - "Il ministro Cancellieri ha sciolto il Comune di Reggio Calabria per Mafia. Per mafia! Io avrei detto più 'ndrangheta"... "Formigoni: alla regione Lombardia ci sono i fantasmi: perché mi son sparite le ricevute?... gli ascensori ti chiedono i favori... ci sono i bagni che ti ricattano"... "Facciamo uno scambio, votiamo la legge e salviamo Ruby, salviamo anche la Minetti, ma non salviamo Berlusconi..." questi ed altri sono i temi al centro della pungente satira del comico genovese.


http://cipiri.blogspot.it/2012/10/reggio-calabria-beppe-grillo-nuoto-in.html

REGGIO CALABRIA: Beppe Grillo a nuoto in Sicilia


REGGIO CALABRIA –  Ce l’ha fatta.
 -

Formigoni dimissioni : subito al voto


Formigoni

 http://cipiri.blogspot.it/2012/05/formigoni-dimissioni-subito-al-voto.html
-


.
 .
 .

-

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency