CONDIVIDI

Share

lunedì 4 febbraio 2013

Palestina : vogliamo uno Stato non la pulizia etnica

vogliamo uno Stato non la pulizia etnica

Si è conclusa con un pesante atto di accusa contro Israele la riunione del Comitato esecutivo dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina


Ramallah, 31 gennaio 2013, Nena News - Si è conclusa con un appello a rilanciare un "negoziato vero" e, allo stesso tempo, a fermare la "pulizia etnica" portata avanti da Israele la seduta del Comitato esecutivo dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Ceolp), presieduta dal presidente Abu Mazen.

La leadership palestinese accusa Israele di «terrorismo e razzismo» e di «ricorrere a metodi di pulizia etnica». In un comunicato diffuso dall'agenzia di stampa Wafa, il Ceolp sottolinea che «occorre che il prossimo governo israeliano cambi radicalmente la sua politiche per gettare le basi per la ripresa dei negoziati di pace con i palestinesi».

Il Ceolp chiede il blocco totale delle attività di colonizzazione israeliana dei Territori occupati palestinesi, anche a Gerusalemme est; la liberazione di tutti i prigionieri politici nelle carceri israeliane; il riconoscimento da parte di Israele delle risoluzioni delle Nazioni Unite, inclusa quella che il 29 novembre ha accolto al Palazzo di Vetro la Palestina come "Stato osservatore".

Il Ceolp ribadisce la formula dei "due Stati, per i due popoli", sulla base delle linee armistiziali antecedenti la guerra dei Sei Giorni, nel 1967.

I dirigenti dell'Olp denunciano con forza «la pulizia etnica e l'espansione delle colonie» in atto a Gerusalemme, Hebron e la Valle del Giordano e invitano tutti i palestinesi ad «accrescere la resistenza contro la politica israeliana di terrorismo, razzismo e contro i suoi metodi di pulizia etnica». Il modello di resistenza all'occupazione che indicano è quello dei campi di tende nelle aree della Cisgiordania dove Israele intende costruire altre case per coloni «come è già avvenuto a Bab al-Shams e al-Karama».

 Nena News  http://nena-news.globalist.it/Detail_News_Display?ID=49679&typeb=0&Olp-vogliamo-uno-Stato-non-la-pulizia-etnica-

Israele arresta 25 palestinesi, tre deputati Hamas

La retata è scattata la scorsa notte in varie aree della Cisgiordania. Sono 12 i parlamentari palestinesi detenuti in Israele

Ramallah (Cisgiordania), 4 febbraio 2013, Nena News - Truppe speciali dell'esercito israeliano hanno effettuato la scorsa notte una maxiretata in varie aree della Cisgiordania contro attivisti veri e presunti del movimento islamico Hamas. Tra i 25 arrestati figurano tre deputati: Hatem Kafisha, Mohamed al Tal, entrambi arrestati nella zona di Hebron, e Ahmed Atoun fermato nei pressi di Ramallah.

Gli ultimi arresti portano a 12 il numero dei parlamentari del Consiglio legislativo palestinese detenuti in Israele. Fonti dell'esercito israeliano hanno detto all'agenzia francese Afp che la campagna di arresti sarebbe volta a prevenire che «il conflitto a bassa intensità» che si registra in Cisgiordania «si trasformi in una rivolta».

Non è chiaro se il portavoce si sia riferito alle recenti iniziative dei Comitati di resistenza popolare (Crp) in Cisgiordania che hanno visto centinaia di attivisti in queste ultime settimane dare vita ad accampamenti di tende nelle aree dove Israele ha annunciato l'espansione delle sue colonie. Iniziative che sono talvolta sfociate in tafferugli tra gli attivisti e la polizia israeliana ma in nessun atto di violenza da parte palestinese. Al contrario polizia e in particolare i coloni israeliani sono accusati dai palestinesi di aver far uso anche di armi da fuoco.

In ogni caso il movimento islamico Hamas è scarsamente coinvolto in queste azioni non violente dei Crp. Nena News

-

. beruby.com - Risparmia acquistando online

.
.
 .
 .

-

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency