CONDIVIDI

Share

mercoledì 27 marzo 2013

Aldrovandi: in strada con la foto del figlio morto



La madre di Federico Aldrovandi, il ragazzo massacrato e ucciso da 4 poliziotti. Poco fa è scesa in strada con la foto del figlio morto. 
Alle sue spalle L'ORRORE!!! 
QUELLO CHE E' SUCCESSO E' ABERRANTE!!! 

Se i poliziotti sono capaci di fare questo

La protesta degli agenti sotto l'ufficio della mamma di Aldrovandi. Lei scende in strada con la foto del figlio morto



"Ecco il gruppo Coisp che manifesta sotto il mio ufficio". Lo scrive su Facebook Patrizia Moretti, mamma di Federico Aldrovandi, il ragazzo ucciso da 4 agenti nel 2005. E uno dei sindacati di Polizia, la Coisp appunto, ha protestato in mattinata sotto il suo ufficio in solidarietà di Pontani, Forlani, Segatto e Pollastri, i poliziotti condannati per l'omicidio.

Solo in Italia può accadere una cosa simile. La madre del ragazzo, massacrato dai poliziotti, è scesa in piazza con la foto del figlio ucciso. Il Coisp ha manifestato davanti al Comune di Ferrara, mentre la stessa Moretti pubblicava le foto su Facebook. Persino il sindaco della città emiliana, Tiziano Tagliani, è andato dai manifestanti per chiedere di spostare il sit-in pochi metri più indietro. Una richiesta che non è stata accettata. Anzi, sono continuati i messaggi di solidarietà per i poliziotti condannati, Forlani, Segatto, Pollastri e Pontani. 


Il 21 giugno 2012 la corte di cassazione ha reso definitiva la condanna a 3 anni e 6 mesi di reclusione per omicidio colposo di Federico Aldrovandi ai quattro poliziotti Paolo Forlani, Monica Segatto, Enzo Pontani e Luca Pollastri. In particolare la quarta sezione penale ha respinto il ricorso presentato dalla difesa dei quattro agenti contro la condanna che era già stata emessa dalla Corte d'Appello di Bologna. I poliziotti non rischiano però il carcere visto che 3 anni sono coperti dall'indulto. Tuttavia, dopo la condanna definitiva, scatteranno i provvedimenti disciplinari. 

Il vergognoso presidio del Coisp a Ferrara, in solidarietà verso gli agenti condannati per la morte di Federico Aldrovandi, sotto le finestre dell'ufficio della madre Patrizia Moretti, è un fatto gravissimo. In primo luogo questa manifestazione non rispetta l’autonomia della magistratura, che ha sentenziato nei tre gradi di giudizio la colpevolezza degli agenti. In secondo luogo perché chi ha dato vita a questo indecente sit-in rivendica una delle pagine più buie degli ultimi anni e in ogni caso celebra l’impunità per le forze dell’ordine. Che cosa ha da dire il Ministro degli Interni rispetto a simili manifestazioni incompatibili con l’esercizio di pubblico ufficiale? La nostra solidarietà alla famiglia di Federico Aldrovandi.

Sei mesi di carcere per aver massacrato e ucciso un giovane ragazzo



Il Tribunale di sorveglianza di Bologna ha decretato il carcere per tre dei quattro poliziotti - Paolo Forlani, Monica Segatto e Luca Pollastri - condannati definitivamente per omicidio colposo nel giugno scorso dalla Cassazione per la morte di Federico Aldrovandi, avvenuta all'alba del 25 settembre 2005. Il quarto poliziotto - Enzo Pontani - sarà giudicato a fine febbraio.

Il Tribunale presieduto dal giudice Francesco Maisto ha dunque respinto il ricorso degli avvocati che chiedevano l'affidamento in prova ai servizi sociali per il periodo di sei mesi, pari al residuo di pena dopo che tre anni sono stati condonati a causa dell'indulto. Gli avvocati in subordine chiedevano gli arresti domiciliari ma anche questa richiesta è stata respinta, mentre è stata accolta la richiesta del procuratore generale Miranda Bambace che in una durissima requisitoria ha chiesto la pena massima del carcere per sei mesi.


ricevo e pubblico

"UN PENSIERO RIVOLTO AI COLLEGHI DELLA POLIZIA CHE HANNO MANIFESTATO SOTTO IL COMUNE A FAVORE DEI POLIZIOTTI CHE HANNO MASSACRATO ALDOVRADI.......VI RENDETE CONTO DI QUELLO CHE AVETE FATTO OGGI ?? VI SIETE DIMENTICATI DI ESSERVI ARRUOLATI PER PROTEGGERE GLI INDIFESI ? VI SIETE DIMENTICATI DI QUANTE VOLTE NELLA VOSTRA CARRIERA, AVETE DOVUTO CONSOLARE UNA MADRE CHE HA PERSO UN FIGLIO ? MI RIVOLGO AGLI ISCRITTI AL SINDACATO COISP......SE AVETE ANCORA UN MINIMO SENSO DEL DOVERE E UN BRICIOLO DI VERGOGNA, VI INVITO FORMALMENTE, A RICONSEGNARE LE VOSTRE TESSERE SINDACALI E CHIEDERE LA CONSEGUENTE CHIUSURA IMMEDIATA DI TALE ORGANISMO DI RAPPRESENTANZA !!! INVITO I MIEI AMICI A CONDIVIDERE IL MIO PENSIERO, PERCHE SONO UN APPARTENENTE ALL'ARMA DEI CARABINIERI, MI SONO ARRUOLATO PER PROTEGGERE I DEBOLI, GLI INDIFESI, CONSOLARE LE MADRI, AIUTARE A TROVARE LA BUONA STRADA AI FIGLI....SERVIRE I MIEI FRATELLI ITALIANI E GARANTIRE LA LEGALITA'....
RINGRAZIO CHIUNQUE LO VOGLIA CONDIVIDERE....

PAOLO SCOCCIA

MARESCIALLO DEI CARABINIERI


Questo volantino riporta i nomi dei quattro infami che hanno ucciso a son di botte Federico Aldrovandi e che sono stati condannati solo per omicidio colposo, nonostante tutto faccia ritenere che invece si sia trattato di un omicidio volontario. Recentemente si è parlato del comportamento incivile e a dir poco fascista di quei sindacalisti di poliziotti che sono andati a manifestare la propria solidarietà a questi quattro farabutti proprio sotto le finestre dell'edificio dove lavora la madre di Federico Aldrovandi, ma non si è parlato abbastanza del fatto che, una volta scontata la pena, costoro potranno essere reintegrati nuovamente nella polizia perchè non ci sono precise disposizioni di legge che lo vietino categoricamente, come invece dovrebbe essere. Ed è infatti già successo che dei poliziotti condannati per reati gravissimi siano poi stati, scontata la pena, reintegrati nelle forze di polizia e che alcuni di loro siano persino avanzati di grado. Non c'è che dire, siamo davvero un paese ancora immerso nel medioevo e nel fascismo!

PER FIRMARE LA PETIZIONE DI LICENZIAMENTO DEGLI AGENTI

http://cipiri.blogspot.it/2013/04/licenziamo-gli-assassini-di-federico.html


leggi anche

 http://cipiri.blogspot.it/2013/01/caso-aldrovandi.html

http://cipiri.blogspot.it/2010/10/caso-aldrovandi-2-milioni-alla-famiglia.html

http://cipiri.blogspot.it/2010/09/vittime-delle-forze-dellordine-le.html

http://www.facebook.com/pages/Vogliamo-giustizia-per-le-vittime-delle-forze-dellordine/181726371859670



Federico Aldrovandi Ucciso senza una ragione da quattro individui "poliziotti "
eccoli (NELLA FOTO ) con pugni, calci e manganellate, 
all’alba del 25 settembre 2005


.

mundimago index

.
leggi tutto sullo zodiaco
.
leggi anche 



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency