CONDIVIDI

Share

mercoledì 1 maggio 2013

1 maggio Mayday Parade: corteo contro Expo e precariato

ATM GRATIS


La MayDay di quest’anno finirà il 1° Maggio del 2015, all’apertura di EXPO 2015.

Due anni per parlare di reddito diretto e indiretto, dei legami tra luoghi di vita e lavoro, di nocività e sviluppo, per fronteggiare un’Esposizione Universale che incombe sul territorio metrolombardo imponendo immaginari e devastando territori.

Perché EXPO è debito cemento e precarietà

Perché EXPO è un grande acceleratore di opere dannose.

Opporsi a questo “grande evento” vuol dire opporsi alla crisi e al ricatto del debito. 

Vuol dire opporsi alle nocività e all’economia del cemento coi suoi scempi ambientali realizzati in spregio all’interesse comune,

Vuol dire opporsi alla precarizzazione delle nostre esistenze lungo tutti i suoi assi: reddito, casa, mobilità, sapere, affetti.

PER TUTTE E TUTTI UNA SOLA GRANDE OPERA: REDDITO

Un reddito di base incondizionato come misura concreta di intervento contro

la precarietà e nella precarietà, per rompere la gabbia del ricatto e del bisogno.

MAYDAY 2013
1° Maggio 2013 – Ore 15.00
Piazza 24 Maggio – Milano



Manifestazione sempre meno folkloristica e più impegnata dal punto di vista politico e sociale come si evince dallo slogan di quest'anno "Una sola grande opera: reddito per tutti" - Crisi economica, Expo, precarietà. Questi i temi principali della Mayday 2013, la manifestazione dei precari che si tiene a Milano ogni primo maggio dal 2001. Quest'anno il corteo non si fermerà come di consueto davanti al Castello Sforzesco ma concluderà il suo percorso in viale Liberazione nei pressi della nuova sede della Regione Lombardia. Corteo sempre meno folkloristico e più impegnato dal punto di vista politico e sociale come si evince dallo slogan di quest'anno "Una sola grande opera: reddito per tutti". Una Mayday ipercritica della politica delle grandi opere e dei grandi eventi come Expo.

"Expo era l'evento che doveva ridisegnare l'immagine della città. Invece ha portato solo cemento, speculazione e precarietà" . "Dire no ad Expo - vuol dire, non solo recuperare quelle risorse drenate per Expo, ma fare a meno di una Lombardia fatta solo di cemento e asfalto ".

Per gli organizzatori della manifestazione, Expo è solo uno spreco di denaro. Soldi che invece andrebbero investiti per risolvere i problemi dei precari attraverso l'istituzione di un reddito minimo garantito. Precari, accusano gli organizzatori, che il più delle volte vengono lasciati soli e devono farcela con le proprie forze. Come gli ex lavoratori della Maflow che nel marzo di quest'anno hanno fondato la Ri-Maflow cooperativa sociale onlus che si occupa di riciclo e riconversione di rifiuti hi-tech. Anche loro parteciperanno alla Mayday per dare sfogo al loro disagio. .
iscrivendoti a questi siti guadagni ogni giorno
.

 
.
  Guadagna soldi

.

.

.

clicca sui banner per saperne di piu'
.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency