CONDIVIDI

Share

mercoledì 13 novembre 2013

Tav Torino - Lione: non ci sarà controllo antimafia


Incontro Letta Hollande su Tav il 20 novembre: manifestazione protesta

Scavato un tunnel Tav nella Costituzione

M5S: "Il governo vuole portare al tavolo con Hollande un accordo ratificato solo dalla Camera e non dal Senato". Sel: "Le leggi sulle opere sono quelle francesi, non ci sarà controllo antimafia"

Incontro Letta Hollande su Tav il 20 novembre: manifestazione protesta

Il 20 novembre è in programma il tavolo intergovernativo tra Italia e Francia. All'ordine del giorno delle agende di Letta e Hollande ci sarà anche, se non soprattutto, la Tav Torino - Lione. Fin qui niente di strano. Il problema, come denunciano le opposizioni tanto al Governo delle larghe intese quanto alla grande opera, è che per l'occasione alla Camera si sta facendo qualcosa di non propriamente normale.

"ITER INCOSTITUZIONALE" - "Bisogna convincere i francesi a proseguire un'opera sulla quale hanno espresso concrete perplessità". Per questo si sta seguendo "una prassi pazzesca" per "simulare di corsa l'approvazione del Trattato". In pratica si è fatto sbarcare il Trattato alla Camera "per ratificarne metà". I virgolettati sono contenuti in un duro comunicato del Movimento 5 stelle alla Camera che denuncia come "si vota alla Camera il via libera alla Tav per presentarlo il 20 novembre ai francesi senza che il testo sia passato al Senato. Una cosa inaudita e del tutto anticostituzionale". Il motivo? "Nessuna Commissione parlamentare se ne è mai occupata". In pratica si presenterà a Hollande un testo redatto dal ministro Maurizio Lupi (Infrastrutture) ma non approvato dal Parlamento. "Lupi ha accentrato su di sé ogni decisione". Da qui la domanda: "Chissà di quali interessi è garante".

"ACCORDO ANTI-ANTIMAFIA" - Ma oltre al modo con il quale si sta portando avanti il Trattato sull'Alta velocità in Val di Susa c'è un'altra questione, tutt'altro che secondaria: in pratica la Ratifica e l'esecuzione dell'Accordo tra Italia e Francia per la realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione avrebbe una "pregiudiziale di costituzionalità". La Ratifica, spiega il deputato di Sel Giorgio Airaudo, oltre a confermare l'opera "prevede per la sua realizzazione la prevalenza del diritto francese rispetto a quello italiano". Gravissima la conseguenza: "Essendo il diritto francese meno strutturato e meno vincolante sulle norme antimafia, è incomprensibile, inaccettabile e incostituzionale che un'opera che impegna molti appalti e subappalti e cospicue risorse per lunghissimo tempo venga sottratta alla massima trasparenza e alle tutele massime possibili dell'ordinamento antimafia italiano

I DUBBI FRANCESI - Ebbene sì. Mentre in Italia i lavori per la Tav procedono ad alta velocità, in Francia i lavori sono fermi. E lo saranno per un po'. E' quanto emerso dall'intervista rilasciata alle Iene di Yves Crozet, professore di economia all’Università di Lione, nonché membro della commissione Mobilité 21. "I lavori per il Tav oltralpe non vanno avanti e non prima del quinquennio 2025-2030 si vedrà qualcosa di realizzato". Crozet nell’intervista cita il rapporto della commissione inviato al governo francese: "Linee ferroviarie nuove creeranno problemi di saturazione sugli snodi ferroviari esistenti – spiega l’esperto – Piuttosto che concentrarsi sulla costruzione di centinaia di chilometri di linee ferroviarie ad alta velocità sarebbe stato meglio concentrarsi sul dare molta più mobilità ai nodi di Parigi-Lione e Marsiglia".

È quindi chiaro che i governi francese e italiano cercano di rimandare questo progetto da anni senza mai dire la verità e cioè che il Tav andrebbe fermato, perché troppo costoso, ma soprattutto perché non corrisponde ad una reale domanda.

 LA PROTESTA 
- Sabato 16 novembre in Val di Susa ci sarà una grande manifestazione. 
Quindi mercoledì 20 novembre il popolo No Tav "diffuso" per tutta l'Italia tornerà in piazza a Roma proprio in occasione dell'incontro tra Letta e Hollande: "Scenderemo a Roma il 20 novembre per il vertice italo-francese" spiegano dalla Valle: "Il movimento No Tav sta infatti organizzando un presidio insieme ai comitati per la casa in occasione del vertice tra Italia e Francia in cui si parlerà anche di Tav. 
Saremo a Roma per assediare quella minima parte del Paese che con le sue firme
 sta indebitando milioni di italiani".



Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

PACE

PACE
PACE

emergency

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/