CONDIVIDI

Share

venerdì 18 settembre 2015

Matteo Salvini Prende in Giro gli Italiani in Televisione



Matteo Salvini tuona continuamente in Televisione contro la presenza dei profughi in Italia eppure in Europa il Gruppo della LEGA  
( il Suo Gruppo, Lui non e' Mai Presente pur Ricevendo lo Stipendio) 
ha votato contro l'allontanamento di quegli stessi profughi dall'Italia. E' accaduto a Bruxelles al Parlamento europeo che giovedì ha dato il via libera alla proposta della Commissione sulla ridistribuzione di 120mila richiedenti asilo 
attualmente presenti in Italia, Grecia e Ungheria.

Gli europarlamentari leghisti hanno deciso di non appoggiare la proposta del 9 settembre che il presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker aveva presentato all'emiciclo per trovare una soluzione condivisa sull'arrivo massiccio dei richiedenti asilo.

Il voto leghista è "ridicolo", commenta Ernesto Carbone (Pd): "Ogni volta che va in tv lancia i suoi anatemi contro gli immigrati per tenerli fuori dal nostro Paese, e poi, quando si presenta l’occasione, fa l’esatto contrario.

Ma a votare in maniera difforme è stato anche il Movimento 5 Stelle, che in questa occasione ha abbandonato la posizione dell'eurogruppo Efdd, cioè l'Ukip di Nigel Farage, e ha scelto di condividere la cosiddetta "riallocation" dei profughi arrivati in Italia.

"Siamo convinti che l'Europa debba fare l'Europa e che tre nazioni non possano essere lasciate da sole a fronteggiare questa emergenza". Così David Borrelli, europarlamentare del M5s, ha spiegato in Aula la decisione.

La delegazione europea del movimento di Beppe Grillo ha inoltre attaccato la Lega: "Questa mattina al Parlamento europeo il Movimento 5 Stelle ha votato a favore del ricollocamento urgente di 120mila rifugiati, mentre Matteo Salvini e gli europarlamentari della Lega Nord hanno espresso voto contrario. Evidentemente preferiscono tenerli tutti in Italia, altrimenti Salvini non avrebbe più argomenti di cui parlare nelle trasmissioni televisive. Anche oggi è chiaro a tutti che, a differenza della Lega, il Movimento 5 Stelle vota coerentemente con quanto dichiara e afferma in pubblico".

Con il voto di giovedì, il numero dei richiedenti asilo che potranno lasciare l'Italia e raggiungere gli altri Paesi europei che accettano le quote sale a 40mila, dai 24mila previsti in origine dal piano Juncker di giugno.

Matteo Salvini Prende in Giro gli Italiani anche su Belsito , Famiglia Bossi ed i Soldi Spariti

Matteo Salvini è un leader con il naso lungo. Una delle bugie di cui nessuno gli ha mai chiesto conto riguarda la rinuncia a costituirsi parte civile nei processo contro i ladroni della Lega. Ha alzato bandiera bianca nei confronti dei suoi colleghi di partito che, secondo diverse procure d'Italia, avrebbero rubato rimborsi elettorali e denari del Carroccio. Lo fa perché di fronte a sé ha Umberto Bossi e l'ex tesoriere Francesco Belsito, vecchi amici di lotta e custodi di molti segreti della vecchia Lega. E si è arreso a modo suo, con uno slogan: «Non possiamo perdere tempo e neppure soldi, oltretutto per cercare di recuperare soldi che certa gente non ha - dice il leader - in primo luogo sono cose che fanno parte del passato: due, se ne occupano gli avvocati e non la politica. Ma soprattutto mi spiacerebbe intasare i tribunali della Repubblica andando a chiedere quattrini che certa gente neppure ha».

L'annuncio risale ormai a un anno fa, ma oggi torna d'attualità visto che a pochi giorni dall'inizio del processo genovese anche la Camera dei deputati, dopo il Senato, ha deciso che sarà in aula per chiedere i danni ai ladroni in camicia verde.

In realtà Salvini mente. Lo sa bene. Perché la rinuncia di costituzione di parte civile è legata a uno scontro interno al partito che è durato almeno fino al 2014. E le motivazioni di questa resa sono da ricercare nel rapporto deteriorato tra la nuova dirigenza della Lega e l'avvocato Matteo Bregandì, legale del partito e di Umberto Bossi. La frattura nasce da una serie di contenziosi e per motivi squisitamente economici, tra questi la parcella milionaria richiesta dall'avvocato del Senatur per i servizi prestati dal 2000 al 2013. La frattura è diventata ancora più profonda dopo che il conflitto tra Salvini e Bossi si è fatto più aspro, con il primo che minacciava di costituirsi parte civile nei procedimenti penali e di non dare più soldi al fondatore della LEGA NORD.

La situazione sembrava insanabile, fino a quando grazie alla mediazione di Stefano Stefani, il nuovo tesoriere, è stato raggiunto un accordo tra il vecchio capo della Lega Bossi e il nuovo segretario Salvini. Il patto di non belligeranza è stato firmato il 26 febbraio. Una scrittura privata per chiudere la vicenda e guardare al futuro del partito.

Già nella scrittura privata pubblicata dal quotidiano “la Repubblica” è evidente, anzi è proprio scritto nero su bianco, che la Lega, e cioè, Salvini, avrebbero rinunciato a costituirsi parte civile nei processi scaturiti dalle inchieste sullo sperpero di denaro pubblico e del partito da aprte di Belsito &Co.

Sullo sfondo quindi una resa dei conti interna. E non è da escludere uno scambio di cortesia per chiudere una volta per tutte quella brutta storia di ruberie. In modo tale che non se ne parli mai più. La priorità dunque era far calare il sipario su quella fase e concentrarsi sul futuro picchiando forte sull'unico tema che gli porta consensi: l'immigrazione. C'è poi un altro aspetto. Nell'inchiesta calabrese ancora aperta su Belsito e l'ufficio di via Durini a Milano, nota con il nome "Breakfast", l'ex tesoriere non è l'unico leghista presente e citato. Nell'istruttoria dei pm dell'antimafia di Reggio Calabria c'è un mosaico di contatti, relazioni e progetti che gravitano attorno al mondo leghista.

Non costituirsi parte civile però è stata una mossa azzardata. Così ritengono molti leghisti di peso, in particolare alcuni uomini molto vicini a Roberto Maroni che erano contrari a questa resa convinti che avrebbe leso l'immagine pubblica della Lega. E secondo loro questa ritirata poteva ritorcersi contro in futuro.

Ma a poco sono valse quelle critiche, il patto è stato siglato lo stesso. Salvini ha annunciato che la Lega non si costituirà parte civile, camuffando la ritirata come un atto di responsabilità verso i cittadini, «non possiamo perdere tempo in queste cose, non vogliamo ingolfare le procure». Una bugia, insomma. Come dimostra il pezzo di carte da lui firmato e il malumore di chi non ha condiviso, se pur per sola strategia politica, quel documento in cui la Lega firmava la resa verso la banda Belsito e Tutti i Soldi Rubati.

LEGGI ANCHE





MATTEO SALVINI la SOUBRETTE DA 20.000€ al MESE

Lo vedete in tutte le TV agguerrito contro i politici incapaci di risolvere il problema dell'immigrazione clandestina.
Si vanta a destra e sinistra di avere lui tutte le soluzioni
 e vuole solo l'occasione di governare per poterle applicare.
Promette di fare fiamme e fuoco al Parlamento Europeo dove si decide quasi tutto in materia e di cui fa parte con uno stipendio che supera i 20.000€ al mese.
Ce lo immaginiamo tutti a combattere per difendere gli interessi degli italiani
 in quell'aula di Strasburgo ed invece?
Invece ieri, mentre si votava il famoso "piano Junker" sull'immigrazione,
 lui era in televisione ad Agorà su Rai3...
CONTINUA
LEGGI ANCHE




.

Sono Web Designer, Web Master e Blogger : 
realizzo pagine internet leggere e responsive ,  
creo loghi , e curo i brevetti dai 
biglietti da visita alla insegna luminosa , 
realizzo banner e clip animate per pubblicizzare il vostro sito ,
 contattatemi e sarete on line entro 24 ore. 

Mi trovi QUI 
  http://www.cipiri.com/


 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO 
entra in
MUNDIMAGO


Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency