loading...

CONDIVIDI

Share

sabato 21 aprile 2018

Trattativa Stato Mafia : Berlusconi e Dell’Utri



È così anche per il primo verdetto sulla trattativa Stato-mafia. 
La sentenza ti dice che questo 
mercanteggiare sotto bombe, ricatti e paura c'è stato. I corleonesi di Totò Riina hanno generato un clima di terrore per costringere quelli che governano a Roma a sospendere e mitigare il carcere duro. 

Il cuore della trattativa è questo: voi fate un grosso passo indietro sul 41-bis e Cosa nostra la smette con gli attentati. Messa così è la resa assoluta dello Stato italiano 
davanti all'anti Stato criminale e assassino. 

Roba da vergognarsi in eterno. 

Ok, la trattativa c'è stata, ma lo Stato chi è? Risposta: due comandanti e un capitano dei Ros. Tre 
carabinieri. Importanti certo, ma se davvero la ricostruzione dei giudici è corretta hanno fatto tutto da 
soli? Nessuno di quelli che governano o fanno le leggi sapeva nulla? Il papello di Riina si ferma lì, con quelle richieste così esagerate che spingono Provenzano a dire: quello è pazzo, vi dico dove potete trovarlo, lo arrestate e la trattativa la fate con me che sono leggermente più malleabile.

Le bombe sono del '92 e del '93. I governi sono quelli di Amato e Ciampi e al Quirinale c'è Scalfaro. Il ministro degli Interni è Nicola Mancino e quello della Giustizia è Giovanni Conso. C'è che in effetti proprio nel '93, magari per caso, vengono revocati dallo stesso Conso molti 41-bis ai mafiosi. Eppure proprio adesso senti tutti i grillini ripetere in coro: questa sentenza è la pietra tombale sul 
berlusconismo. Ok, ma perché? Il senso finale di questa storia alla fine è questo? Berlusconi è 
colpevole. È colpevole perché quando era al governo, nel '94, quando la stagione delle bombe era già 
finita, a causa forse della trattativa dei governi precedenti, viene minacciato da Marcello Dell'Utri. 

Qualcosa non torna. 
Sembra quasi che allo stesso pubblico ministero Di Matteo non interessi nulla di 
quello che è successo nel '92 e '93.

"Prima si era messa in correlazione Cosa nostra con il Silvio Berlusconi imprenditore, adesso questa 
sentenza per la prima volta la mette in correlazione col Berlusconi politico - dice ancora Di Matteo - le minacce subite attraverso dell'Utri non risulta che il governo Berlusconi le abbia mai denunciate e 
Dell'Utri ha veicolato tutto. I rapporti di Cosa nostra con Berlusconi vanno dunque oltre il '92"
Secondo l’accusa, dopo l'arresto di Riina, avvenuto il 15 gennaio 1993, i boss avrebbero avviato una 
seconda Trattativa, con altri referenti, Bernardo Provenzano e Marcello Dell'Utri. Mentre le bombe 
mafiose esplodevano fra Roma, Milano e Firenze, un altro ricatto di Cosa nostra per provare a ottenere benefici. "Dell'Utri ha fatto da motore, da cinghia di trasmissione del messaggio mafioso", hanno accusato i pubblici ministeri. "Il messaggio intimidatorio fu trasmesso da Dell'Utri e recapitato a Berlusconi". E ancora: "Nel 1994, Dell'Utri riuscì poi a convincere Berlusconi ad assumere iniziative legislative che se approvate avrebbero potuto favorire l'organizzazione". All’esito di questa seconda trattativa, sosteneva l’accusa, sarebbe stato attenuato il regime del carcere duro.

Infatti si affretta a commentare la sentenza. Per dire cosa? Per parlare di un personaggio fuori 
processo: questa è la prova del legame politico tra Berlusconi e la mafia. La prova è la condanna a 
Marcello Dell'Utri, il mediatore che ha preso il posto del sindaco mafioso Ciancimino nella trattativa. Chi lo dice? Un pentito affidabile. Il figlio di Ciancimino .

DA :  http://palermo.repubblica.it/
        http://www.ilgiornale.it/

LEGGI ANCHE


L'ex senatore Marcello Dell’Utri è il collegamento tra Cosa nostra 
e il governo dell’ex cavaliere Silvio Berlusconi che ...






.
Previsioni per il 2018






.

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency

disattiva AD BLOCK