CONDIVIDI

Share

mercoledì 15 dicembre 2010

Cosa ci fa un finanziere con la pistola in mano tra i manifestanti



Ma che coincidenza black block e celerini indossano le stesse scarpe...incredibile.
RETTIFICA X CORRETTEZZA:
QUESTA FOTO NON FA PARTE DEGLI INCIDENTI SUCCESSI IERI A ROMA ,
LO CONFERMANO LE DIVISE DIVERSE ED I NUMERI SUI CASKI COSA KE IN ITALIA NON SI USA .
MA LA LASCIO UGUALMENTE PERCHE'
HO SEMPRE PENSATO KE CIO' KE SUCCEDE NELLE MANIFESTAZIONI
VIOLEZE E DISASTRI SIANO CAUSATI DA
PRESENZE ESTRANEE E NON BEN 
"DEFINITE"
RICORDANDO GENOVA G8 <---




GUARDATE QUESTO VIDEO E' MOLTO PREOCCUPANTE

.

.

.

black block? my job is the police provocateur

.






Strani soggetti alle manifestazioni - Roma 14/12/2010 - Manifestazione contro il governo Berlusconi il giorno in cui si votava la fiducia.

le foto sono prese da repubblica.it

Cosa ci fa un finanziere

 

con la pistola in mano 

 

tra i manifestanti?

 

 

Le foto dello scandalo






Non dovrebbe mai accadere che in una manifestazione, per quanto problematica come quelle di oggi a Roma, un esponente delle forze dell’ordine giri con una pistola in mano tra i manifestanti.  Poteva finire male.

Osservate bene la foto: c’è un tizio col cappuccio grigio tra i facinorosi in prima fila.


Una seconda foto mostra lo stesso finanziere che, una volta rialzatosi, viene soccorso amorevolmente da un giovane col cappuccio grigio (il “facinoroso” in prima fila che poco prima lo “aggrediva”) che vorrebbe sembrare un manifestante di quelli tosti: imbavagliato e incappucciato. Ma notate il guanto del presunto manifestante col cappuccio grigio: è quello in dotazione alla Guardia di Finanza. Ora ci chiediamo: come si fa a distinguere un vivace manifestante da un esponente delle forze dell’ordine infiltrato tra i dimostranti? E soprattutto, se infiltrato, con quale mandato?



In questa foto, sempre il “facinoroso” in prima fila col cappuccio grigio, quello che soccorrerà il finanziere. Sulla destra notate un altro facinoroso” col giubbotto beige che poco dopo rivedremo brandire indisturbato un  manganello e un paio di manette.


In una quarta foto si vede un altro presunto manifestante (il “facinoroso” con giubbotto beige) con un paio di manette ciondolanti e un manganello. Non vorremmo che in questa sequenza di violenza, alla fine, siano presenti più infiltrati che autentici manifestanti.


E adesso (scioccante) guardate dov’era poco prima il facinoroso col giubbotto beige:tra i black bloc con un bastone in mano


Il facinoroso col giubbotto beige e il bastone in mano adesso impugna magicamente un manganello!



Insomma criminalizzano gli studenti e la verità è solo una: erano finanzieri in divisa contro finanzieri infiltrati. Una scandalosa fiction su cui chiediamo risposte immediate.

AGGIORNAMENTO: SECONDO L’AP COM ANCHE L’UOMO GIACCA A QUADRI (ALTRO INFILTRATO) È UN COLLEGA DEL FINANZIERE (COME VOLEVASI DIMOSTRARE)


LE CONTRADDIZIONI DELLA GUARDIA DI FINANZA SULL’EPISODIO

La precisazione ufficiale dell’Arma: “La Guardia di Finanza non lavora mai in abiti civili”

«Tutte le persone che circondano il finanziere aggredito che ha in mano la pistola sono dimostranti». E’ quanto precisano fonti della Guarda di Finanza dopo che alcune agenzie di stampa avevano diffuso, a commento delle foto che ritraggono un militare delle Fiamme Gialle che ha estratto l’arma durante gli scontri di Roma, la notizia che tra i finanzieri impiegati in servizio di ordine pubblico vi fossero agenti in borghese impegnati a proteggere il collega aggredito. «La Guardia di Finanza non lavora mai in abiti civili in situazioni di ordine pubblico», hanno aggiunto le stesse fonti. (Dal Corriere della Sera)

Dal comando generale della Guardia di Finanza: “Il militare è stato sottratto dalla furia dei civili grazie all’intervento dei colleghi, alcuni in divisa, alcuni in abiti civili”

«Poi sono arrivati gli altri suoi compagni, che l’hanno portato via insieme a loro. Anche i manifestanti, a questo punto, si sono lentamente allontanati», dice Montani. Dal comando generale della Guardia di finanza spiegano che il militare «era impegnato a difendere l’arma d’ordinanza che i manifestanti volevano sottrargli. La stessa sequenza fotografica – aggiungono – non lascia dubbi: il finanziere, aggredito da decine di facinorosi, era stato già privato del casco e della radio, e i manifestanti volevano impossessarsi della pistola. Ha coraggiosamente difeso l’arma, senza mai farne uso, ed è stato sottratto dalla furia dei teppisti grazie all’intervento dei colleghi, alcuni in divisa, altri in abiti civili». Il Messaggero

METTETEVI D’ACCORDO:

 LAVORATE IN “ABITI CIVILI” O NO?


leggi anche: http://cipiri.blogspot.it/2012/05/o-bevi-o-guidi-o-fai-ginnastica.html
.
-


.

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency