CONDIVIDI

Share

mercoledì 5 marzo 2014

Gino Strada e la Lista Tsipras



Lista Tsipras per le europee, ecco i nomi Sì alle candidature di Spinelli, Sgrena, Ovadia, Casarini. Assente Camilleri
 . 

Il leader greco Alexis Tsipras

Le giornaliste Barbara Spinelli e Giuliana Sgrena, l’attore, scrittore e drammaturgo Moni Ovadia e Luca Casarini, leader veneto dei centri sociali ai tempi del G8 di Genova del 2001.

Sono i nomi “noti” della lista alle elezioni europee di maggio 2014 “L’Altra Europa con Tsipras” che è stata presentata oggi a Roma. Tra i grandi assenti nelle liste, lo scrittore siciliano Andrea Camilleri. Annunciate 73 candidature, di cui 37 maschili e 36 femminili, tra cui spunta anche il nome del professore Ermanno Rea. A essere stato decisivo, il voto sulla candidatura di Alexis Tsipras, leader del partito greco Syriza.

Presentato anche il logo: un cerchio rosso con una scritta in stampatello bianco. Cerimoniere, e “garante” della lista, Barbara Spinelli, che, come riporta l’account Twitter della lista, fa sapere che la volontà dei candidati quella è di chi «vuole cambiare radicalmente l’Europa, tramite la lotta contro la povertà e per la libertà». A partire dal prossimo fine settimana prenderà avvio in tutta Italia la raccolta firme.

Una bella intervista di Gino Strada. La lista Tsipras "Per un'altra Europa" può essere una novità e servire per restituire fiducia e speranza. A più di due mesi dalle elezioni già si conoscono i candidati. Si tratta di persone che hanno combattuto battaglie sociali e civili nel nostro paese che si sono battuti per i diritti di tutti.

Un successo di questa sinistra europea che non vuole questa Europa, che non vuole tornare al nazionalismo populista e senza futuro, ma vuole un'altra Europa democratica, sociale e solidale, può contribuire a evitare quelle larghe intese con la destra liberista che stanno distruggendo diritti, protezioni sociali, capacità produttive, territorio e beni comuni dei paesi europei.

Creare le condizioni per una alternativa. Questo è l'obiettivo della candidatura di Tsipras alla presidenza della Commissione Europea. E chi più dell'Italia ha bisogno di una alternativa, di un'altra possibilità?


intervista a Gino Strada di Alessandro Gilioli «Le nostre società hanno bisogno di profondi cambiamenti. In altre parole, di diventare più umane. Spero che la lista Tsipras riesca a portare quest'urgenza nelle istituzioni, a iniziare dal Parlamento europeo». Gino Strada, 66 anni, medico e fondatore di Emergency si trova in questi giorni in Sudan, a operare in uno degli ospedali della sua associazione. Segue però il dibattito politico italiano e l'inizio della campagna elettorale.

Strada, come giudica la nascita di questa lista “L'altra Europa”?

«Ci trovo valutazioni e prese di posizioni di rilievo sulle questioni politiche italiane e internazionali. A iniziare dal rifiuto della guerra, ma anche in tema di beni pubblici. Mi sembra che lo sforzo di coagulare questi valori in una lista sia positivo»

Che cosa si aspetta?

«Che questa lista porti tutti all'urgenza di riflettere su cosa vuole dire politica, oggi. Sono saltati da tempo tutti i paletti di un'idea di comunità, eppure viviamo ancora come persone associate, in società. Però in una società che è sempre più una giungla, in cui in nome dell'idolo profitto, dell'idolo denaro, si eliminano e si riducono le cose che devono essere di tutti, cioè comuni, pubbliche. Ecco: mi aspetto che questa lista rappresenti una voce diversa rispetto a questo disvalore prevalente».

Condivide l'idea di Europa di questa lista, lontana sia da quella finanziaria sia da quella nazionalista? Ritiene percorribile questa strada?

«Non lo so se è percorribile, ma so di certo che non voglio percorrere le altre. Lo scopo delle nostre vite non è certo rendere felici le banche. Quello è un film indecente, che non voglio più vedere. Per questo mi fa piacere se qualcuno inizia a cercare strade alternative»

Conosce i suoi fondatori, i garanti de L'Altra Europa con Tsipras?

«Alcuni sì, e li stimo. Come Andrea Camilleri, ad esempio, una persona di una cultura e di una rettitudine che la politica italiana neppure si sogna; Barbara Spinelli, donna di grande intelligenza e competenza; e naturalmente Marco Revelli, con cui ho avuto modo di collaborare in passato in tante iniziative. Ma, in generale, diverse persone di questa lista mi sembrano una spanna sopra rispetto alla classe politica italiana».

Rischi?

«Spero che questa volta non rientrino in gioco i vecchi camaleonti. Non voto da anni e questa volta, se a fine maggio sono in Italia, mi piacerebbe farlo».

La lista “L’altra Europa con Tsipras“, che si presenterà alle prossime elezioni europee del 22-25 maggio 2014 e che sostiene la candidatura alla presidenza della Commissione Europea di Alexis Tsipras, il leader del partito di sinistra greco SYRIZA, ha diffuso un primo spot elettorale sul suo canale YouTube.
.
.

L'Altra Europa: partecipa anche tu!
Partecipa alle attività della lista, agli incontri territoriali, agli imminenti forum programmatici, 
e resta sempre aggiornato.
 Iscriviti al sito e sostieni il percorso collettivo.
qui
http://listatsipras.eu/partecipa.html


guarda l' intervista VIDEO


. Alexis Tsipras e Barbara Spinelli - In 1/2 ora del 06/04/2014
.
leggi anche

Lista Tsipras: Valeria Grasso spiega il suo rapporto con Fratelli D’Italia

http://ilmanifesto.it/lista-tsipras-valeria-grasso-spiega-il-suo-rapporto-con-fratelli-ditalia/


.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.
leggi anche 



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency