CONDIVIDI

Share

sabato 25 aprile 2015

Expo2015 : Manpower Contratti più bassi del 30 per cento




FARA' CURRICULUM LAVORARE COSI' ?

Expo2015 : Manpower Contratti più bassi del 30 per cento


Il patto metteva a disposizione dei Paesi stranieri un contratto flessibile e poco costoso per le assunzioni. Nella realtà ne viene utilizzato uno di "serie b" che corrisponde a una retribuzione di 800 euro

Il documento metteva a disposizione dei Paesi stranieri un contratto di lavoro standard per le future assunzioni: quello classico del commercio, per sua natura poco costoso e assai flessibile. In più il sindacato prometteva di non fare cause durante la fiera e di prevenire le agitazioni. "Dimostriamo che si può gestire un evento straordinario come Expo non facendone un porto franco dove la legge è sospesa per l'eccezionalità del momento", si felicitò il ministro.

Bene: a dispetto degli annunci e delle dichiarazioni di principio, le agenzie interinali (Manpower in testa) stanno offrendo sì il contratto del terziario, ma quello di 'serie B', cioè non siglato dalle maggiori organizzazioni sindacali: il 'Cnai', che - ecco spiegato tutto - costa il 20-30 per cento in meno rispetto all'altro. Per chi verrà assunto con il 'Cnai', si parla di retribuzioni medie di 1.100 euro lorde per un orario di lavoro classico (tra le 28 e le 36 ore settimanali): cioè qualcosa come 800-900 euro al mese. Una miseria.

LA POLEMICA SUL VOLONTARIATO

È anche per questo motivo che, su pressione dei sindacati, Expo ha convocato le agenzie interinali per un vertice che si terrà lunedì 27 aprile in via Rovello. I diretti interessati per ora fanno spallucce: "Manpower, come più volte detto, avvia i lavoratori in somministrazione utilizzando il contratto indicato dall'azienda utilizzatrice ", dice la società di reclutamento. Insomma, non è colpa nostra, sono gli altri che ci chiedono di farli spendere meno, cioè pagando meno i dipendenti presi in prestito dalle agenzie interinali.

È anche vero che il protocollo lasciava ampi margini di ambiguità, e infatti quell'accordo presentato in pompa magna si sta dimostrando poco più che carta straccia. "Potevano dirlo davanti al ministro, che poi alla fine avrebbero somministrato un contratto capestro come quello del 'Cnai'. Formalmente obblighi non ce n'erano e non ce ne sono, è vero, ma eticamente è un comportamento inqualificabile", dice Antonio Lareno della Cgil.

Non a caso sempre la Cgil in questi giorni sta lanciando una campagna di informazione e sensibilizzazione, 100mila cartelline con il numero di telefono del sindacato per segnalare gli abusi: "Siamo preoccupati per la correttezza e legalità dei rapporti di lavoro all'interno del sito espositivo e nei luoghi interessati dalle iniziative Expo in città".

Questo perché "a una settimana dall'apertura di Expo, i rapporti di lavoro nei padiglioni e negli stand dei Paesi sono un buco nero", si spiega da corso di Porta Vittoria. E ormai per metterci una pezza con nuovi accordi è decisamente troppo tardi. Dalla Uil c'è Stefano Franzoni che si inalbera: "Sempre la solita storia, quando bisogna applicare gli accordi spariscono tutti. Se però a questo punto il 2 maggio ci incavoleremo non ci vengano a dire che siamo i soliti guastafeste".

Nel frattempo le selezioni per venire assunti stanno comunque continuando; si cercano soprattutto hostess e 'operatori dell'accoglienza', operatori della ristorazione e autisti. Ancora 800 profili ricercati. Mentre gli assunti ad oggi nei padiglioni sono oltre 3mila. Ma per capire la differenza di trattamento economico che ci sarà tra i vari lavoratori (quelli con il contratto del commercio 'vero' e quelli col contratto 'basic'), basta andarsi a vedere come sono andate le cose per gli assunti direttamente in Expo Spa, questione anch'essa regolata da un accordo sindacale, ma che in quel caso fu assai più stringente. Ai 406 apprendisti, con un'età media di 26 anni, andrà una retribuzione netta mensile di circa 1.300 euro; per 247 team leader, con un'età media di 36 anni, lo stipendio è di 1.700 euro. Rispetto agli altri, dovranno considerarsi fortunati. FORSE.


LEGGI ANCHE

http://cipiri.blogspot.it/2015/04/expo-2015-giovani-rifiutano-il-lavoro.html

MA DAVVERO SIAMO TUTTI BAMBOCCIONI?

Eppure, per una controprova bisognerebbe ascoltare anche l’altra parte. E un modo efficace è quello di andare a vedere alcuni commenti di persone che sono passate attraverso il percorso di selezione per l’Expo. Sulla pagina dell’Huffington Post, che ha parlato dell’articolo del Corriere della Sera, si legge ad esempio questo commento:

Ho mandato il cv a Manpower per far parte dello staff di Expo a Ottobre, ho fatto tutti i test attitudinali a dicembre, ho fatto il colloquio di gruppo e il colloquio individuale a Gennaio, mi hanno dato un riscontro il 10 aprile, chiamandomi al telefono e dicendomi “Congratulazioni è stata presa, domani le mandiamo la graduatoria ufficiale”. La graduatoria ufficiale non è mai stata mandata...
---


Fra i milioni di visitatori che arriveranno a Milano per l’Expo, c’è una categoria di cui il Comune farebbe volentieri a meno: quella delle prostitute. Gli operatori del sociale hanno già calcolato che potrebbe calarne una cifra oscillante fra le 15 e le 30mila. Così come successo per i Mondiali di calcio in Germania, per le Olimpiadi di Londra — ma anche, banalmente, come avviene ogni anno per il Salone del mobile — il racket si prepara a spedire nell’area metropolitana migliaia di ragazze da sfruttare. Romene, albanesi, bulgare, nigeriane, marocchine e anche cinesi. Ma ci saranno anche i trans e uomini, perché l’offerta dovrà essere variegata. Comunque, un esercito di professioniste ma anche di ragazzine minorenni rapite nei villaggi dell’Est Europa o dell’Africa centrale... 
leggi tutto ...

- LAVORO -: 15mila Posti di Lavoro a Milano per EXPO 2015: 15mila prostitute in arrivo a Milano per il 2015 Fra i milioni di visitatori che arriveranno a Milano per l’Expo, c’è una cate...

.


Sei un Volontario per Expo?
FAI VALERE I TUOI DIRITTI!

Contattaci

“Il lavoro gratuito è fuorilegge in Expo per la semplice ragione che non rientra nelle fattispecie del volontariato previste e autorizzate dalla legge 266 del 1991 e confermate da importanti sentenze della magistratura. Expo non è una organizzazione no profit e i volontari non agiscono per ragioni di solidarietà sociale . Essi dovrebbero essere lavoratori retribuiti a tutti gli effetti, compresi quelli previdenziali e non basta un accordo sindacale per violare la legge”

Di seguito trovi l'esposto che denuncia la società Expo 2015 spa e Cgil-Cisl-Uil quali firmatari dell’accordo del 23.7.2013 che prevede l’utilizzo di 18.500 lavoratori reclutati come “volontari”:

Contattaci qui...

- LAVORO -: Sei un Volontario per Expo? FAI VALERE I TUOI DIRI...: Sei un Volontario per Expo? FAI VALERE I TUOI DIRITTI! Contattaci “Il lavoro gratuito è fuorilegge in Expo per la semplice ra...



http://mundimago.org/le_imago.html
Abbiamo creato un App
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis
PER TABLET E PC

APP
.
 ANCHE

PER CELLULARE


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA
http://www.mundimago.org/app.html
FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

 GUARDA ANCHE
LA NOSTRA APP
per CELLULARE
.

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency