CONDIVIDI

Share

sabato 16 maggio 2015

Condonato 98 Miliardi alle Lobby delle Slot Machine





Perchè avete condonato 98 miliardi alle lobby delle slot machine? Domanda a bruciapelo agli esponenti del Pd e di Forza Italia, che cercano invano di svicolare la Risposta.

. .

Con data 19/12/2012, l’Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato, rifiutandosi però di fornirci copia dei documenti. Con tali “direttive” si è praticamente ANNULLATO l’accertamento di 98 miliardi di euro fatto dalla Guardia di Finanza nel 2007, su richiesta della Corte dei Conti. La Guardia di Finanza ha potuto infatti fare tale accertamento perché si è basata su quello che era previsto nel “contratto-concessione” ORIGINARIO del 2004., come ha ben spiegato il generale Umberto Rapetto , 
artefice dell’accertamento di 98 miliardi di euro, il 22 novembre 2012.

Nel 2008 è stata invece stipulata una “nuova Concessione”, FAVOREVOLISSIMA per le società, che è andata a “modificare” RETROATTIVAMENTE quella del 2004!!!
Visto che l’attuale Parlamento vuole “modificare-annullare” provvedimenti presi dal passato Parlamento ( legge Bossi-Fini, ecc…), ed anche provvedimenti presi recentemente 
può benissimo allora ANNULLARE la concessione del 2008, ripristinando l’accertamento del 2007 di 98 miliardi e dando così il “potere-possibilità” alla Corte dei Conti di APPLICARE, nella sentenza d’Appello (2014 ?), l’accertamento di 98 miliardi!!!


Altrimenti nella sentenza d’Appello le dieci società se la caveranno con il pagamento di circa 400 milioni di euro, invece dei 98 MILIARDI di euro!

Come si è arrivati a 98 MILIARDI di euro di penali

Ce lo ha "spiegato" l'Avv. Lino Barreca, legale della B PLUS (ex-Atlantis World), nella sua "diffida immediata rimozione e rettifica notizie diffamatorie" pubblicata da "Gioco&Giochi.com" il 28/10/2010 (clicca qui per leggerla), in risposta al "parere legale" espresso dall'Avv.Gian Paolo Vincenti, in ordine all'interpretazione del contenuto dell'ordinanza della Corte di Cassazione N° 25495 del 04/12/2009, sempre pubblicato da "Gioco&Giochi.com" il 27/10/2010, (clicca qui per leggerlo) e che, a sua volta, risponderà all'Avv. Barreca, appena le condizioni di salute glielo consentiranno.

PREMESSA: Nel 2004 lo Stato italiano decide di "regolarizzare" il gioco delle "macchinette" (slot-machine) e viene stipulata una "convenzione-concessione" con DIECI società che gestiscono le slot-machine, con un vero e proprio "contratto", con clausole e penali in caso di inadempienza.

Scrive l'Avv. Barreca: "...ritengo opportuno ribadire ancora una volta che in realtà, non si tratta affatto di evasione fiscale e che non ci sono somme "accumulate" che potrebbero essere recuperate, poiché il fantasioso importo di 98 miliardi di euro rappresenta solo la fantasiosa proiezione matematica della possibile astratta applicazione di penali "tecnico-contrattuali" in danno di tutti i 10 concessionari, proiezione assolutamente svincolata dalle previsioni contrattuali e dalle inadempienze tecniche che si vorrebbero attribuire ai concessionari. Forse è il caso di spiegare in dettaglio ai lettori come si arrivi a tali fantomatiche cifre. L'elemento che più di tutti ha influenzato il calcolo, facendo schizzare da pochi milioni di euro a cifre astronomiche, è l'ammontare della cd IV penale, ossia quella relativa al malfunzionamento del gateway. Il gateway è un sistema che consente ad AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato n.d.r.) un'interrogazione telematica diretta di un determinato apparecchio. Le previsioni convenzionali stabilivano che la risposta ad un'interrogazione del gateway doveva avvenire entro 30 minuti, dopo di che scattava un penale di ben 50 euro per ciascuna ora di ritardo". L'Avv. Barreca fa poi una lunga disquisizione (tutta leggibile nella "diffida" sopra citata) per "sostenere-dimostrare" che "questo assurdo criterio" avrebbe portato alla cifra di oltre 87 miliardi di euro e scrive: "...se già è grave pensare che queste siano "penali" effettivamente applicabili, è ancor più grave giungere ad affermare che tale somma rappresenti il frutto di una sorta di maxi evasione fiscale, come faziosamente e strumentalmente affermato in passato (ed oggi incredibilmente ribadito dall'Avv. Gian Paolo Vincenti). Tale fantasiosa "proiezione" peraltro, si basa su riferimenti convenzionali non più vigenti, in quanto modificati e ridotti a seguito delle risoluzioni parlamentari e governative che imponevano che l'ammontare delle penali fosse ricondotto a principi di ragionevolezza e proporzionalità, nonché in relazione a ben due pareri del Consiglio di Stato e sulla scorta di vari atti aggiuntivi e modificativi delle convenzioni di concessione medio tempore intervenuti".

OSSERVAZIONI:

COMUNQUE le nuove penali "più indulgenti" (secondo noi "pericolose", perché "inducono" a NON COLLEGARSI!) possono valere dal momento in cui sono state approvate, ma NON POSSONO ESSERE RETROATTIVE! E le precedenti "penali" furono "accettate" stipulando un contratto che va quindi rispettato! Ad un semplice Cittadino che non rispetta un contratto che prevede una penale, non fanno alcuna "rimodulazione" e si arriva anche al sequestro di mobili ed immobili. Non si capisce perché invece a società (con fior di avvocati!) che fatturano circa 30-50 MILIARDI di Euro all'anno devono essere fatte delle "rimodulazioni" sulle penali NON RISPETTATE ed accettate in un contratto!!


INOLTRE: nel periodo in cui decine di migliaia di slot-machine risultarono "non collegate", le stesse, conseguentemente ed evidentemente, 
NON HANNO NEMMENO PAGATO un euro di imposte!


Salvo5.0. Intervista con il Generale Umberto Rapetto. 09/09/2013

.
.
Trasmesso dal vivo in streaming il 09 set 2013 Abbiamo fatto una chiacchierata con il generale Umberto Rapetto. Ci ha raccontato la sua carriera presso la Guardia di Finanza. L'inspiegabile comportamento dei vertici che anzichè premiarlo per aver scovato una colossale evasione fiscale, lo hanno di fatto costretto alla dimissioni.

INSPIEGABILE IL CONDONO

Ricordiamoci da che ITALIA proveniamo : Danni Creati all'Italia da Berlusconi .
Il fautore della più grave regressione antropologica, culturale, sociale economica 
e legale della storia Italiana ...


LEGGI ANCHE

http://cipiri.blogspot.it/2013/05/no-slot-ludopatia-una-trappola-per-tutti.html

Le macchinette vlt, le cosiddette “video lottery”, evoluzione delle slot-machine presenti nelle sale giochi e sempre più numerose nelle nostre città, pagano al fisco circa il 3 per cento in termini di tassazione fiscale. Sul pane si paga una tassazione del 4 per cento pieno.

La prima volta già a 10 anni 

http://cipiri.blogspot.it/2013/05/no-slot-ludopatia-una-trappola-per-tutti.html
I “demoni”, vale a dire le slot, sono disseminati ovunque: bar, sale giochi, tabaccherie, pub...


ECCO DOVE SI POTEVANO TROVARE I SOLDI PER

” REDDITO MINIMO di ESISTENZA " 
un “reddito da elargire a ciascun essere umano, da ricevere per tutta la vita ”. Un modo per sganciarsi dal lavoro in una società
 che il lavoro non lo garantisce più.
E le risorse ci sono ABOLIAMO le SPESE MILITARI ed ogni ESSERE UMANO
 avrebbe piu' tempo da dedicare ai propri cari , ai propri interessi , alla CULTURA
 ed alla CREAZIONE di nuove IDEE per migliorare la VITA su questo splendido PIANETA .

GUARDA ANCHE
DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA
FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

 GUARDA ANCHE
LA NOSTRA APP
http://mundimago.org/le_imago.html
.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

PACE

PACE
PACE

emergency

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/