loading...

CONDIVIDI

Share

mercoledì 14 novembre 2012

Studenti : manganellate in faccia - video -


Non chiedetemi di esprimere solidarietà
a chi è venuto con la divisa antisommossa
a difendere il potere dagli studenti che chiedono di studiare
dai lavoratori che chiedono di lavorare,
dalle mamme che chiedono di crescere i figli,
alle donne che chiedono di non essere oggetti,
dagli affamati che chiedono di mangiare,
dai popoli che chiedono di emigrare dalle guerre.

Non chiedetemi di esprimere solidarietà
a chi difende un buco in montagna pieno di mazzette.
Non chiedetemi di esprimere solidarietà
a chi pesta un ragazzino di 10 anni.


.

Sciopero 14 novembre

 

Studenti in itlia 14 novembre


Roma, manganellate in faccia

 a un manifestante

Dopo le cariche le forze dell'ordine hanno trascinato un manifestante e un celerino lo ha colpito diverse volte con violenza sul volto e sul capo. Dalle immagini sembra che un collega cerchi di frenare la furia del poliziotto

Questo video è una notizia di reato. Il P.m. competente per territorio ha il dovere di identificare il componente delle forze dell'ordine che si è reso responsabile degli atti suddetti. Nonchè di indagare anche tutti coloro che in un modo o
nell'altro ostacolano tale identificazione. Non vogliamo che si ripeta la solfa già vista a Torino con i No Tav in cui si è detto che era difficile identificare i possibili responsabili di atti di abuso: stiamo scherzando? Seppur privi del codice identificativo i responsabili dei reparti sanno benissimo chi operava, come e con che cosa.
-

 -
Questo poliziotto ha alzato il suo tonfa e l'ha violentemente abbattuto sul volto di una persona a terra inerme, immobilizzata da un altro collega, che non tentava ulteriore resistenza. C'è l'aggravante dei futili motivi e bisogna vedere se un colpo dato in quella maniera, con quella violenza in quel luogo non possa astrattamente essere configurato come tentativo di lesioni gravissime.






 A Roma scontri sul Lungotevere tra forze dell’ordine e il corteo degli studenti. Un fitto lancio di pietre e bottiglie ha preceduto gli scontri. I manifestanti prima di essere caricati si erano chiusi a “testuggine” con i scudi di gommapiuma e i caschi. Poi il lancio di oggetti e la carica. Per disperdere il corteo lanciati anche lacrimogeni. Divelti molti piccoli cassonetti di ghisa usati contro
le forze dell’ordine.Almeno una cinquantina di manifestanti bloccati dalle forze dell’ordine dopo gli scontri. Molti i manifestanti che si sono ritirati verso Porta Portese dispersi dall’avanzata dei blindati.

Tensione tra forze dell’ordine e militanti di Blocco studentesco, con i manifestanti che volevano forzare un cordone di sicurezza a via Ripetta per arrivare a Palazzo Chigi. Dopo un lancio di sassi contro le forze dell’ordine c’é stata una carica di alleggerimento. Quelli di Blocco studentesco erano circa un centinaio .Tre uomini delle forze dell’ordine sono rimasti feriti.



 



Manganello (o sfollagente) dato in dotazione esclusiva alle Forze di Polizia.
“Esso non va mai considerato come un mezzo punitivo, deve essere eventualmente impiegato contro gli elementi più violenti come strumento di difesa-offesa-interdizione, con decisione, mai con brutalità. Non deve mai essere usato contro il capo, il viso e la spina dorsale.”
“E’ composto da polimeri in gomma, è lungo 60 cm

e pesa 150 g, compresa la parte dell’impugnatura a nervature orizzontali.”
(Questo se il manganello è regolamentare altrimenti pressano la gomma in modo che il peso arrivi quasi a 1 kg, e quando non lo impugnano al contrario, visto che la parte dell’impugnatura è più rigida e fa più male)
“L’impiego dello sfollagente deve essere immediatamente interrotto quando si raggiunge lo scopo dissuasivo e difensivo, evitando assolutamente inutili e violenti accanimenti, condannabili penalmente.”




Un Paese che distrugge la sua scuola non lo fa mai solo per soldi, perchè le risorse mancano, o i costi sono eccessivi.
Un Paese che demolisce l'istruzione è già governato da quelli che dalla diffusione del sapere hanno solo da perdere.

Italo Calvino

Si  bevano una tisana prima di lavorare ! 
-

Un consiglio da dare agli agenti !
perche' non si verifichino piu' queste scene
FIRMO LA PETIZIONE X
Numeri identificativi per la polizia in antisommossa



-


.
 .
 .

-

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency