CONDIVIDI

Share

mercoledì 18 maggio 2011

AL QAEDA , SAIF AL ADEL SUCCESSORE DI BIN LADEN


AL QAEDA: SAIF AL ADEL SUCCESSORE DI BIN LADEN



La Cia per mesi ha spiato la villa-bunker di Osama bin Laden ad Abbottabad, prima di compiere il blitz, usando sofisticati droni invisibili ai radar che volano ad alta quota: lo scrive oggi il sito del Washington Post, citando fonti dell’ Amministrazione Usa. Lo scopo era di raccogliere il maggior numero di informazioni, ma non si sarebbe potuto usare un drone, ha detto una fonte, ‘perche’ i pachistani l’avrebbero visto subito”.Intanto, la Cnn riferisce che sarebbe un ex ufficiale delle forze egiziane, Saif al Adel, il successore ad interim di Bin Laden dentro la gerarchia di Al Qaeda. Ludovico Carlino, esperto di terrorismo internazionale presso l’univeristà Juan Carlos di Madrid ci illustra il curriculum del presunto nuovo capo dell’organizzazione islamista radicale. Ascolta

LA MORTE DI BIN LADEN: ANALISI E VALUTAZIONI



Dopo la notizia della morte di Osama Bin Laden, comunque ancora avvolta da numerosi dubbi, sale il timore di possibili rappresaglie. Proprio dal Pakistan, dove il capo di Al Qaeda si nascondeva nella città di Abbottabad, giunge l’ammonimento dei talebani pakistani, che minacciano di “attaccare obiettivi americani e il governo di Islamabad” per vendicare l’uccisione. Anche il capo della Cia, Leon Panetta, ha detto che “quasi certamente” Al Qaeda cercherà vendetta. “Osama Bin Laden è morto. Ma Al Qaeda è ancora in vita”, ha dichiarato Panetta. Secondo Hamid Gul, ex numero uno dell’Isi, il potentissimo e ambiguo servizio segreto militare pakistano, sarà Ayman Al Zawahri a prendere il posto di Bin Laden. Sulla testa del medico egiziano, già vice di Bin Laden, ma spesso considerato il vero leader di Al Qaeda, pesa al momento una taglia da 25 milioni di dollari posta dall’Fbi. Hamid Gul ha poi spiegato che, “con questo colpo, Barack Obama può avviare la sua campagna elettorale argomentando di avere risolto il principale problema che aveva portato le truppe statunitensi in Afghanistan. Per il Pakistan -ha concluso Gul- giungono invece momenti molto difficili, perché gli Stati Uniti cercheranno di destabilizzarlo per prendere il controllo del suo arsenale nucleare”. Fonti statunitensi sostengono comunque che il test del dna avrebbe confermato al 99,9% che il cadavere era realmente quello di Bin Laden.
L’analisi di Ludovico Carlino, dottorando presso l’università di Madrid in analisi e prevenzione del terrorismo internazionale e esperto di Al Qaeda. Ascolta
Le valutazioni dell’americanista Lucio Manisco. Ascolta
Sempre Manisco sulle reazioni e eventuali rappresaglie delle cellule di Al Qaeda nei confronti degli . Ascolta
La scheda su Bin Laden e al Qaeda di Anna Vanzan. Ascolta

.

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency