loading...

CONDIVIDI

Share

giovedì 18 agosto 2011

L’ennesimo inganno di Berlusconi , si è dimezzato le tasse




L’ennesimo inganno di Berlusconi 

si è dimezzato le tasse



L’ennesimo inganno di Berlusconi: si è dimezzato le tasse!

    Avete sentito al telegiornale che per i parlamentari più ricchi il «contributo di solidarietà» sarà raddoppiato. Non il 10 ma il 20 per cento. Allora fate due conti, e vi accorgete che Berlusconi (ultimo reddito conosciuto 40 milioni 897 mila euro) verserà una bella sommetta: 8 milioni 149 mila euro.

    Poi andate a leggere il decreto, e scoprite che il raddoppio vale solo per l’indennità parlamentare: sui rimanenti 40 milioni e rotti pagherà il 10 per cento, come tutti gli altri. Scendiamo a 4 milioni 74 mila euro. Continuate a leggere, e trovate il comma 1: il contribuente, invece di pagare il contributo di solidarietà, può «optare» per un aumento dell’aliquota del 5 per cento.

    Voi che dite, Berlusconi opta o non opta? Certo che opta. E zac!, la cifra si dimezza: 2 milioni e 36 mila euro. Credevate che, scrivendo il decreto, si fosse raddoppiato la supertassa, e invece se l’era dimezzata. Ci siamo cascati un’altra volta.

    (Giornalettismo - dalla rubrica BONSAI di Sebastiano Messina - ‘La Repubblica’)

Ma se qualcuno è ancora perplesso, lo spiega anche BlitzQuotidiano che riporta uno stralcio de ‘IlSole24Ore’:

    Il contributo di solidarietà non lascia, ma raddoppia: i redditi di parlamentari, giudici costituzionali e presidenza della Repubblica superiori ai 90 mila euro saranno tassati del 10 per cento invece del 5, mentre sale al 20 per cento dal 10 quella la tassazione dei redditi superiori ai 150 mila euro, come ha annunciato Roberto Calderoli. Una misura necessaria che vorrebbe essere il “buon esempio” per i cittadini, ma che nasconde dei lati oscuri.

    L’euro-tassa raddoppiata infatti si applicherà al reddito Irpef dei parlamentari, ma terrà conto solo dell’indennità lorda mensile degli interessati. Il Sole24 ha effettuato una stima di quanto verserebbe un deputato:  5.044,37 euro all’anno dagli 11.703,64 euro lordi mensili di indennità.

    Il contributo quindi non sarà calcolato su tutte le entrate del deputato considerate rimborsi spese mensili, dunque non soggette ad imponibili, come la diaria di 3503,11 euro, il rimborso spese telefoniche di  258,22 euro e il “rimborso per le spese inerenti il rapporto fra eletto ed elettori” di 3690 euro, per un totale di quasi 7500 euro in più.

Insomma si sono applicati uno sconto calcolato del 77% circa rispetto a tutti quelli che andranno a pagare l’aliquota doppia … ma veramente credevate che questo si sarebbe tassato da solo in nome del Paese?

Allora ancora non avete capito bene chi è Silvio Berlusconi!



.

Nessun commento:

Posta un commento

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/

Google+ Followers

PACE

PACE
PACE

emergency