CONDIVIDI

Share

giovedì 13 febbraio 2014

Bocciata la Legge che equipara Droghe Leggere e Pesanti


Fini-Giovanardi: la Corte costituzionale boccia la legge che equipara droghe leggere e pesanti 


Dopo quasi 8 anni la Corte Costituzionale dichiara illegittima la Fini-Giovanardi. Una pronuncia importante tanto quanto il referendum del 1993


La Corte Costituzionale ha bocciato la legge Fini-Giovanardi che equipara droghe leggere e pesanti, con una sentenza letta nel primo pomeriggio di oggi e dopo una lunga camera di consiglio: nella norma di conversione furono inseriti emendamenti estranei all’oggetto e alle finalità del decreto.

“La Corte costituzionale, nella odierna Camera di consiglio, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale – per violazione dell’art. 77, secondo comma, della Costituzione, che regola la procedura di conversione dei decreti-legge – degli artt. 4-bis e 4-vicies ter del d.l. 30 dicembre 2005, n. 272, come convertito con modificazioni dall’art. 1 della legge 21 febbraio 2006, n. 49, così rimuovendo le modifiche apportate con le norme dichiarate illegittime agli articoli 73, 13 e 14 del d.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309 (Testo unico in materia di stupefacenti).”

Come spiegato di seguito, con la decisione rivive la legge Iervolino-Vassalli come modificata da referendum promosso dal Partito Radicale nel 1993, che prevede pene più basse per le droghe leggere (da 2 a 6 anni, la Fini-Giovanardi prevedeva da 6 a 20).

“Gli arrestati per droghe leggere sono il 40% degli arrestati per reati in materia di stupefacenti dunque possiamo pensare che siano 10mila quelli che potrebbero beneficiare della bocciatura della legge. Tra questi, non solo chi e’ in custodia cautelare, ma anche i condannati in via definitiva, che potrebbero chiedere un incidente di esecuzione per la rideterminazione della pena.”

Gli scenari che si aprono ora per coloro i quali sono stati ingiustamente condannati (e detenuti) in base agli effetti previsti dalla legge Fini-Giovanardi sono interessanti, perchè essi potranno ricorrere alla Corte di Giustizia Europea (se non lo hanno già fatto, come molti detenuti nelle carceri italiane).

(Lega italiana per la lotta contro l’Aids) punta invece il dito sulle responsabilità oggettive di quella legge:

“Ottima notizia. E’ finalmente diventato un fatto ciò che era sotto gli occhi di tutti, con i danni che questa Legge ha prodotto e le esistenze che sconvolto, rimuovendo anni di storia italiana di approccio alle sostanze e al loro consumo che nonostante tutto c’era stata, riportandoci all’oscurantismo che osteggia la riduzione del danno, capace di produrre solo repressione e ulteriore sofferenza.

Resta ora da capire chi risponderà nel governo, che, ricordiamo, ha dato mandato all’Avvocatura dello Stato per la difesa della Legge Fini-Giovanardi e ha perso. Letta ha assegnato la delega Alle Politiche Antidroga? Ufficialmente non si è mai saputo. Forse è sua, dovrebbe esserlo dato che ha firmato l’ultima relazione al Parlamento prodotta dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio. Quello stesso DPA creatura in tutto e per tutto, a partire dal suo capo, il dottor Giovanni Serpelloni, costruita a propria immagine e somiglianza proprio da Carlo Giovanardi.”


.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.
leggi anche 



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .

1 commento:

Aiutiamoci e Facciamo Rete , per contatto ... http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

PACE

PACE
PACE

emergency

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/